programma

mercoledì 1 giugno

BESTOFF

Il quartetto BestOff sono pop, world music, urban e folk, fanno musica originale che ha qualcosa da dire che sa, come prima naturale origine di passione, di legno, quello delle chitarre classiche, acustiche, del contrabbasso, della batteria, uniti in un meraviglioso viaggio che cammina tra le strade del folk e del neo soul targati USA, passa al calore del sole caraibico raccontando le loro emozioni, come appunti di un meraviglioso viaggio.

In apertura il duo acustico GioZardini.
BestOff
giovedì 2 giugno

Ska-J Presenta FURIOLOGY

L’artista Furio, che molti di voi conoscono già per la trentennale presenza nel mondo della musica prima con i Pitura Freska e poi con gli Ska-J, proponendo musica jazz arrangiata in chiave afro-jamaicana, porterà sul palco il suo lavoro solista.
In più, Furio, insieme agli Ska-J, ci porterà dentro un magico natale estivo, per una festa natalizia mai vista prima d’ora! Vestitevi bene, mi raccomando.
Ska-J Presenta FURIOLOGY
venerdì 3 giugno

Danny and The Marlins

Danny & The Marlins sono una nuova realtà artistica nel panorama musicale veronese, una straordinaria combinazione di rock and roll anni 50 e lo spirito ardente del punk rock condensati in uno spettacolo altamente energico ed emozionante, come pochi in circolazione.
Danny and The Marlins
sabato 4 giugno

Los Massadores

Gli spettacoli dei Los Massadores spaziano dal folk al pop, dal rock fino ad arrivare alla salsa. In questo miscuglio di generi nulla viene escluso neppure i testi irriverenti, neppure i travestimenti e le scenografie, che rendono gli show dal vivo della band adatti a chiunque voglia trascorrere una serata in musica, fra risate, balli e divertimento.
Los Massadores

chi siamo

C’era una volta un gruppetto di amici, che nelle ore tarde di primavera si ritrovava al bar del Circolo Noi di Bure per una serata in compagnia. Nel 2004 spunta l’idea di festeggiare il compleanno del Circolo con una festa speciale. Una festa pensata dai giovani per i giovani, una specie di concerto del Primo maggio in piccolo.

Dall’inizio di maggio la festa si sposta come date alla fine del mese, a cavallo del ponte del 2 giugno. Per la prima edizione del Summer Sound si parte con due giorni di musica e cucina e si pongono le basi della macchina organizzativa.

Poi negli anni cresce la voglia di divertirsi e darsi da fare per gli altri; le serata diventano prima tre e dopo quattro, aumentano di numero e importanza le band che salgono sul palcoscenico di Bure, la cucina si evolve e sforna piatti sempre nuovi; infine arrivano pure gli immancabili aperitivi per un brindisi benaugurate.

Le idee si moltiplicano in una girandola di emozioni, arrivano anche i momenti dedicati allo sport, al calcetto e al ricordo dell’amico Ismaele che segue tutto da lassù.

La festa ingrana, Summer Sound inizia a piacere a tanti giovani della Valpolicella, l’entusiasmo sale alle stelle. E s’allarga pure il gruppo che parte tanti mesi prima dell’evento per organizzare ogni cosa nel dettaglio. Ai “butei” di Bure si aggiungono prima gli amici, poi gli amici degli amici, e poi ancora tanti altri dalla vicina Lessinia o dall’entroterra gardesano: dagli adolescenti di 15 anni fino ai trentenni, ognuno ci mette del suo per dar vita alla festa giovanile che ora, in Valpolicella e oltre, è sulla bocca di tutti.

Le cose da fare non sono poche, anzi. Anche quest’anno, per divertirsi e far divertire, i butei si sono rimboccati le maniche: agli inizi li ha aiutati il mitico parroco di Bure Don “Gianfri” Salamandra, dopo è arrivato don Francesco e non è stato da meno in fatto di disponibilità e aiuto. Loro e il Comitato Sagra dell’Anguria non hanno mai negato il sostegno giusto e tanti preziosi consigli.

E poi, chi la sente più la fatica quando la festa inizia, a Bure? Quest’anno ci sono in serbo belle novità e alcune sorprese…

Vi aspettiamo

dove siamo

contatti

scrivici una mail
info@summersound.eu

...e dai un'occhiata a